Organo Dom Bedos-Roubo; Manifestazioni 

Aggiornamento - 31 Ottobre 20199

 

VENERDI' 20 DICEMBRE ORE 19:00

II CONCERTO DI NATALE - ANTONIO CAMPONOGARA

SABATO 28 DICEMBRE ORE 18:00

II CONCERTO DI NATALE - FREDERIC DESCHAMPS

 

ARCHIVIO DELLE MANIFESTAZIONI

IL FESTIVAL D'ORGANO ANNUALE DBR
EVENTI 2017-2018
EVENTI 2014   EVENTI 2015    EVENTI 2016
EVENTI 2013   EVENTI 2012   EVENTI 2011
EVENTI 2010   EVENTI 2009   EVENTI 2006 - 2007 - 2008 
INAUGURAZIONE 8 DICEMBRE 2008                  


TORNA ALL'HOME PAGE

LA SCHEDA E LA DISPOSIZIONE FONICA DELL'ORGANO

L'ORGANO DI RIETI - METE TURISTICHE DELLA NOSTRA CITTA'

VISITA L'ORGANO DI SAN DOMENICO

 

 

Venerdi' 20  Dicembre

Ore 19:00

Ingresso Libero

 

 

Lyons Club di Rieti

I CONCERTO DI NATALE - ANTONIO CAMPONOGARA

Nicolas de GRIGNY (1672 – 1703)
* Premier Livre d’Orgue Ave Maris Stella (Plen Jeu a 5 - Fugue – Duo – Dialogue sur le grands Jeux)

Louis-Nicolas CLERAMBAULT (1676 – 1749)
* Suite du Deuxieme Ton (Plen Jeu – Duo – Trio – Basse de Cromorne – Recit de nazard – Caprices)

François COUPERIN (1688 – 1733)
* Basse de Trompette – Cromorne sur la Taille – Dialogue sur la Voix humane - Recit de tierce – Dialogue sur les grand ieux (dalla Messe pour le Convents)

Claude BALBASTRE (1727 – 1799)
*Marche des Marseillois et l’Air Ca-Ira

Louis-Claude DAQUIN (1694 – 1772)
* NOEL X Grand jeu et Duo

Alexandre GUILMANT (1837 – 1911)
* Offertoire in sol maggiore n° 5 sur Trois Noel

Johann Ssebastian BACH (1685 – 1750)
* In dulci Jubilo, Nun singet BWV 729 (corale ornato e pro Organo Pleno)
* Vom Himmel hoch, da komm ich her BWV 738

Antonio Camponogara

Ha conseguito brillantemente il diploma in pianoforte, Lions Club Rieti “Varrone” studiando con il M° Franco Angeleri presso il Conservatorio di musica “C.Pollini” di Padova. Si è diplomato in seguito in organo e composizione organistica e clavicembalo, perfezionandosi con i M° Michele Campanella e Bruno Canino. Ha conseguito il DIploma di Concertismo presso “L’Ecole Internationale de Piano” Fondation CIEM Mozart di Fausto Zandra. Si è distinto al concorso Internazionale “F. LISZT” 1986 di Budapest. Ha collaborato con le Orchestre
da camera di Padova e del Veneto,” I Solisti Veneti” ed “I Virtuosi di Venezia”, con le quali ha suonato in Italia, Europa ed America. E’ docente presso il conservatorio di musica “C. Monteverdi “ di Bolzano, ed ha collaborato come Maestro sostituto con l’“Opera Festival” di Bassano, e presso il Teatro Astra di Gozo (Malta), per l’allestimento di Opere liriche
.

 

Sabato 28  Dicembre

Ore 18:00

Ingresso Libero

 

 

Fondazione Varrone

II CONCERTO DI NATALE - FREDERIC DESCHAMPS 

Nell'ambito di un trittico di concerti volti a valorizzare il patrimonio organario di RIeti, la Fondazione Varrone organizza 3 eventi in Santa Scolastica, San Giorgio e San Domenico.

Presso la Basilica, il concerto è previsto SABATO 28 Dicembre ore 18.00, ingresso libero.

 

 

 FREDERIC DESCHAMPS


Organiste titulaire des grandes orgues historiques de la cathédrale Sainte-Cécile
et du grand orgue de la collégiale Saint-Salvi - Albi (France)

 
 

Concert : Noël à l’orgue
 

Michel-Richard de LALANDE (1657-1726)

* Symphonie - Ou s’en vont ces gays Bergers

Marc-Antoine CHARPENTIER (1643-1704)

* O Créateur H.531 [1]
* Laissez paistre vos bestes H.531 [2]
* Vous qui désirez sans fin H.531 [3]
* Joseph est bien marié H.534 [3]
* Nuit (In Nativitatem Domini Canticum) H. 416
* Sarabande - Pastorale Sur la Naissance de N S J C

Louis-Claude DAQUIN (1694-1772)

* Noël XI (Tierce en Taille)

Josse-François-Joseph BENAUT (1741-1794)

* Noël flamand – Grand Jeu [2]
* Noël Italien – Récit [7]
* Noël anglois [4]

Claude BALBASTRE (1724-1799)

* Quand Jésus naquit à Noël [6] (Première Suite)

 

 

 

 

Mercoledi' 16  Ottobre

Ore 18:00

 

 

Messa in ricordo di Mons. Luigi Bardotti

Nel Trigesimo della scomparsa (2016)

Messa Officiata da Don Luigi Aquilini, Vicario Diocesi Rieti.

Corale Aurora Salutis

Seguiranno momenti musicali all'organo Dom Bedos

Francesco S. Colamarino, Filippo Tigli

Dopo la cerimonia, secondo la tradizione, ci siamo ritrovati con i Musicisti e alcuni membri del comitato nell'antistante Taverna, nel medesimo tavolo dove con Mons. Luigi trascorrevamo momenti di distensione dopo le manifestazioni. Don Luigi per i più è una mancanza molto intensa per tutti noi, lo abbiamo ricordato innumerevoli volte. 

 

 

Domenica 27 Ottobre

Domenica 3 Novembre

 

Reate Festival  2019

CONCERTI ANNULLATI CAUSA BUROCRAZIA 

A causa di problemi legati all'applicazione di norme economiche riguardo l'uso di stabili di proprietà del FEC, la Fondazione Vespasiano ha spostato i Concerti presso la chiesa di San Giorgio

Il comitato di San Domenico non può far altro che rammaricarsi per il fatto, che in pratica diminuisce la fruizione della Basilica e dell'Organo Monumentale, finanziato in massima parte da fondi pubblici, da parte della cittadinanza.

Per gli interessati, si prega di chiedere informazioni alla Fondazione Flavio Vespasiano.

 

CHIESA DI SAN GIORGIO : Domenica 20 ottobre 2019 ore 17:00 Auditorium San Giorgio
* Angelo Trancone, organo

BASILICA DI SAN DOMENICO: SPOSTATI A SAN GIORGIO

* Domenica 27 ottobre 2019 ore 17:00   Gabriele Levi, organo - Mauro Occhionero, persussioni
* Domenica 3 novembre 2019 ore 17:00  Alessandro Alonzi, organo - Archi del Cherubino

 

 

Sabato 28  Settembre

Ore 19:00

Ingresso Libero

 

 

CONCERTO PER ORGANO

Offerto dall'organista  GRAZIANO FRONZUTO

In occasione dell’ottantesimo anniversario della nascita del sacerdote Don Cosimino Fronzuto (Gaeta 5.9. 1939 – 5.7.1989) e del nono anniversario dall’inizio del processo di Beatificazione:

SABATO 28 SETTEMBRE 2019 H 19.00

Ingresso libero

Giuseppe Ottavio PITONI (Rieti 1657 - Roma 1750) - Vias Tuas Domine

Dietrich BUXTEHUDE (1637-1707) -“Herr Christ, der einig Gottes Sohn”

Johann PACHELBEL (1653-1706) - “Vom Himmel hoch, da komm’ ich her”

François COUPERIN (1668-1733) - Offertoire da „Messe pour les couvents“

Louis Nicolas CLERAMBAULT (1676-1749)
  -Récit de Nazard
  -Caprice sur les Grands Jeux

Johann Sebastian BACH (1685-1750)

  -Aria Spirituale in Do minore
  -Fuga “Allein Gott in der Hoeh’ sei Ehr’”
  -Preludio e Fuga in Do Minore

Saverio MERCADANTE (1795-1870)
“Andantino” in Si b Maggiore

Federico Maria SARDELLI (Vivente) 
-Chaconne en Rondeau

 

 

 

EVENTI TRASCORSI

Sabato 31 Agosto 

Ore 21.30

 

 

In occasione de "RIeti Cuore Piccante" - Fiera Mondiale del Peperoncino, la Curia di Rieti organizza:

CONCERTI DEL DECENNALE

Giacomo Benedetti

C. Erbach (1570 –1625) -  Canzon a 4 del IV tono
V. Pellegrini (1562 –1630) - * "Canzon detta la Berenice"
G.Boem ( 1661-1733) - "Vater unser im Himmelreich"
G.Muffat (1653-1704) - “ Toccata I ” da Apparatus Musico-Organisticus
J.S.Bach (1685-1750) - "Nun komm, der Heiden Heiland" a 2 claviers e pedale - BWV 660
D. Buxtehude (1637 –1707) - Preludio e Fuga in sol minore BuxWV 163
G.B.Martini ( 1706-1784 ) - Adagio
F.Couperin (1668-1733) - “ Offertoire sur les Grands Jeux” dalla Messe à l'usage des Paroisses
D.Scarlatti ( 1685-1757) - Sonata in fa minore 239 L.281
G.Morandi (1777-1856) - Sonata IX ad uso di Ouverture

 

GIACOMO BENEDETTI

Ha studiato pianoforte con il M. Rosa Maria Scarlino, indi Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio "L. Cherubini" di Firenze con il M. Mariella Mochi, diplomandosi con il M. Gian Luca Libertucci ed ottenendo la Laurea di II Livello con lode in Organo al Conservatorio “L.Cherubini “ col M.o Giovanni Clavorà Braulin. Nel dicembre 2018 ha ottenuto con Lode il Post-Gradum in Organo Antico al PIMS a Roma col M. Del Sordo. Parallelamente ha seguito i corsi del M. Matteo Imbruno, organista dell’Oeude Kerk di Amsterdam ed i corsi di Direzione d’Orchestra e di coro, con il M.o Piero Bellugi e il M.o W. Mazzilli. Attualmente segue il Biennio Spiecialistico in Clavicembalo col M. Alfonso Fedi ed il corso di specializzazione di prassi barocca presso la Scuola di Musica di Fiesole con figure di spicco della musica antica come ad esempio F. M. Sardelli, B. Hoffman, P. Cantamessa e G. Nuti. Ha ricoperto il ruolo di organista collaboratore nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze e di organista titolare nella Chiesa di Orsanmichele, di S. Marco e nella Chiesa Anglicana di S. Mark a Firenze. E’ Organista Titolare nella Basilica di San Miniato al Monte a Firenze e di S. Felicita a Firenze. Ha lavorato e lavora tutt’ora presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ed al Conservatorio di Musica L. Cherubini come Maestro Collaboratore al Clavicembalo e come Organista in diverse manifestazioni (Passeggiata Organistica a palazzo Pitti nel 2016) e svolge intensa attività concertistica in diverse associazioni (es. Associazione “Ensemble San Felice”) come clavicembalista accompagnatore e clavicembalista solista. Ha partecipato a vari concorsi per Pianoforte ed Organo ottenendo primi premi e piazzamenti. E' nel comitato dell'Accademia Internazionale di Organo di Pistoia. Svolge attività concertistica come Organista, Clavicembalista in Italia e all'estero, in molti eventi e rassegne (rassegna internazionale di Organo di La Verna (Arezzo); in Giappone (Yokohama) nel “Festival Barock” come solista al clavicembalo ; nel XIV Festival di Musica Antica ,Rinascimento e Barocca di Querètaro (Messico) , inaugurazione dell'organo di Legri; varie rassegne musicali, in collaborazione con orchestre (concerti solistici di Händel per organo ed orchestra con l'Orchestra Regionale Val D'Arno; frequenti collaborazioni come bassocontinuista, come musicista d'insieme in duo e trio come organista, cembalista e pianista (a Monaco di Baviera per la radio bavarese; ad Ausburg nella “ Rokokosaal “ e nel Duomo di Ausburg ; a Helsinki per l’Istituto Italiano in Finlandia; a Turku nella Cattedrale e nel Teatro nazionale) e come direttore di coro (Coro dell’Università di Firenze; Coro “Harmonia Cantata”; Schola Cantorum della Chiesa Luterana e Anglicana a Firenze; Coro “Capriccio Armonico” da lui diretto recentemente nell’esecuzione dei mottetti “Jesu meine Freude” e “Ich lasse dich nicht” di J. S. Bach), incidendo CD e DVD in diverse occasioni (registrazione di un CD per il Comune di Calenzano; realizzazione in DVD di un' opera di Benito Zorzit per il Comune di Firenze). Ha partecipato come allievo attivo a importanti corsi e masterclass ( con C. Dionisi, T. Koopman, L. Tamminga, G. Leonardht, M. Imbruno, A. Fedi, W. Zerer, A. Pauw, M. Bouvard, A.Perugi, A. Artifoni e F. Hass), vincendo una borsa di studio come miglior corsista offerta dall'Associazione J. S. Bach di Modena.
 

Domenica 7 LUGLIO

Ore 18.30

 

 

CONCERTO D'ORGANO (concerti del Decennale)
SARA MUSUMECI

Attenzione: per esigenze logistiche il concerto sarà tenuto alle ore 18.30 - ingresso libero

Il programma proposto da Sara Musumeci è un omaggio a Johann Sebastian Bach: in questa occasione verranno eseguiti, tra gli altri, due autentici monumenti sonori quali la Passacaglia in Do Minore e la grande Fantasia e Fuga in Sol Minore. Queste due monumentali composizioni aprono e chiudono questo concerto estivo. La Fantasia e Fuga BWV 542, con le ardite armonie e la monumentale costruzione della fuga a 5 voci, dà un senso di vertigine sonora che nasce dalle dita dell’esecutore. Il pedale assolutamente polifonico è incessante e richiede grande concentrazione ed abilità da parte dell'organista. Un programma estremamente impegnativo da eseguire su una consolle classica come quella del Dom Bedos di Rieti. Sara sfida la struttura classica francese del nostro strumento per eseguire brani del grande compositore tedesco, composti per ben più agevoli strumenti: le pedaliere tedesche dell'epoca sono ben più ampie del nostro strumento.

Johann Sebastian Bach:
le cattedrali sonore sul Dom Bedos

Passacaglia in Do minore BWV 582

Schmücke dich, o liebe Seele BWV 654

Trio sonata in Sol minore n.6 BWV 530

Aus Tiefer not BWV 686

Fantasia e fuga in Sol minore BWV 542 

Bis: Sonata per organo di V. Bellini

 

VIDEO TRATTO DALLE PROVE : TRIOSONATA IN SOL MINORE

IL CONCERTO: Sara esegue con sconcertante facilità autentici capisaldi sonori quali la Passacaglia e la Fantasia e Fuga in Sol, oltre alla Triosonata in Sol Minore. Sotto la guida di riferimento di Paolo Oreni durante le prove cerca di limitare l'impeto della sua notevole tecnica per venire incontro alle caratteristiche foniche dello strumento, le cui ance di ispirazione classica francese ed il temperamento richiedono un tocco articolato ed un tempo opportuno per far parlare correttamente lo strumento. Risultato assolutamente spettacolare che lascia stupito il nutrito pubblico. Una giovanissima organista il cui talento, una volta maturo, la porterà sicuramente a livelli di taglio europeo, se non maggiore! Complimenti a Sara Musumeci

SARA MUSUMECI

Sara Musumeci nasce a Giarre (Catania) nel 1991. Ha conseguito la laurea in Discipline delle Arti Figurative, della Musica e dello Spettacolo nel 2013 presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di Palermo e nel 2016 la laurea specialistica in Musicologia con il massimo dei voti e la lode presso la stessa Università. Ha conseguito il “Diplôme de Virtuosité” in Organo alla Schola Cantorum di Parigi nella classe del M° Jean-Paul Imbert e parallelamente si perfeziona con il M° Paolo Oreni. Ha studiato pianoforte con i Maestri Giuseppe Cantone e Violetta Egorova e ha conseguito il relativo diploma presso l'Istituto Musicale "V. Bellini" di Catania sotto la guida del M° Epifanio Comis con il massimo dei voti. Ha partecipato a diverse masterclass d'organo tenute dai maestri Giovannimaria Perrucci, Alberto Mammarella, Gabriele Catalucci, Diego Cannizzaro, Aart Bergwerff, e di restauro di organi tenuto dall'organaro Franco Oliveri. Ha inoltre partecipato a masterclass pianistiche organizzate dall'Accademia Pianistica Siciliana, di cui l'ultima presso il Conservatorio di Parigi. È attiva sia come pianista, sia come organista. Svolge attività concertistica, da solista o in duo, e attività di ricerca musicologica, tenendo, dal 2015, seminari in collaborazione con l'Università degli studi di Palermo e associazioni culturali e artistiche del catanese. È docente di Pianoforte presso l’Istituto Comprensivo “Carlo Alberto dalla Chiesa” e l’Accademia Musicale “Music for life” (San Giovanni La Punta) e presso "Istituto di Alta Cultura - Tisia" di Catania.

 

EVENTI SVOLTI

 

Sabato 29 GIUGNO

Ore 19

 

 

CONCERTO D'ORGANO (concerti del Decennale) 
MARCO CADARIO

Brillante programma, ben irto di difficoltà esecutiva: l'ottocento italiano, musiche di 50/100 anni avanti l'epoca nella quale fu concepito l'organo Dom Bedos e quindi ben lontano dall'architettura e dalle misure delle sue tastiere. Marco Cadario ha una eccellente precisione esecutiva, con la quale "rigorizza" le impetuose genialità emozionali di Padre Davide da Bergamo, valente collaudatore d'organi e fantasioso esecutore, che influenzò l'architettura fonica degli strumenti dell'Epoca per tener dietro alle sue evoluzioni: organi sinfonici e dotati di accessori all'epoca mirabolanti! Dopo Morandi, si arriva a Giocchino Rossini: la trascrizione di Marco Cadario della celebre sinfonia del Barbiere di Siviglia giunge a Rieti per la seconda volta in dieci anni, dopo l'interpretazione di Marc Pinardel nel 2009. Il concerto offerto da Marco ha brillato per la puntuale precisione nella scelta dei registri, con le difficoltà tecniche relative al crescendo rossiniano realizzato fisicamente correndo a destra ed a sinistra della consolle da parte della registrante, la moglie stessa dell'organista. Accuratissima e pulita, la tecnica di Cadario è estremamente virtuosa, ed il risultato è un ascolto netto e ben distinto nonostante le tastiere antiche di questo strumento siano ben ardue rispetto alle misure degli strumenti ottocenteschi! Esperimento nettamente riuscito!

VIDEO - Estratto dal concerto (Suonatina in Do per il Postcommunio)

L'Ottocento Italiano sul Dom Bedos

Giuseppe Gherardeschi (1759-1815)
* SONATA PER ORGANO A GUISA DI BANDA MILITARE CHE SUONA UNA MARCIA
 
Giovanni Morandi (1777-1856)
* ELEVAZIONE in SOL
 
Padre Davide da Bergamo  (1791-1863)
* GRAN SINFONIA in DO
 
Padre Davide da Bergamo  (1791-1863)
* ELEVAZIONE in RE
  SUONATINA in DO per il Postcomunio
 
Gioacchino Rossini (1792-1868) / M. Cadario
* SINFONIA da “IL BARBIERE DI SIVIGLIA”, trascritta per organo italiano alla maniera di Padre Davide:

Padre Davide da Bergamo, al secolo Felice Moretti (1791-1863) è una figura interessantissima nel panorama musicale del risorgimento italiano. Quasi snobbato, nell'ultimo 50ennio è stato riscoperto e proposto nei concerti e nelle attività musicali, visto anche il favore incontrato dal pubblico nell'ascolto dei sui brani virtuosistici.

 

MARCO CADARIO

Allievo al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, a diciannove anni si è diplomato in pianoforte nella classe del M° Alberto Colombo. Ha seguito Corsi e Seminari Internazionali di Perfezionamento pianistico tenuti dai Maestri V. Balzani, S. Iwasaki, A. Ciccolini, V. Ashkenazy e S. Perticaroli. Si è diplomato in “Fortepiano e pianoforte romantico” presso la prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri col Maestro”, sotto la guida del M° Stefano Fiuzzi. Ha condotto ricerche teorico-pratiche sui compositori di musica per “organo italiano” dei secoli XVIII e XIX ed in particolare su Padre Davide da Bergamo. Le sue interpretazioni su strumenti storici hanno riscosso l’apprezzamento e  l’approvazione dell’illustre organista M° Giancarlo Parodi per la solida tecnica esecutiva ed il raffinato gusto nella scelta dei registri. Dal 2001 si è esibito in duo con il Soprano Barbara Frittoli, e con le prime parti delle più importanti orchestre del mondo: Fabrizio Meloni (clarinetto) – Teatro alla Scala, Massimo La Rosa (trombone) - Cleveland Orchestra, Steve Rosse (tuba) - Sydney Symphony Orchestra, Joseph Alessi (trombone) - New York Philharmonic Orchestra, Alessandro Fossi (tuba) - Teatro Comunale di Bologna. Nel 2017 è stato solista all’ organo nella prima esecuzione italiana della Terza Sinfonia di Aram Khachaturian per Organo, 15 Trombe e Orchestra, presso il Teatro Sociale di Sondrio. Ha inciso per Sonitus un CD interamente dedicato al ‘700 italiano sull’ organo Rossi 1783 dell’ Eremo di santa Caterina del Sasso (Leggiuno-VA). E’ regolarmente ospite di importanti Rassegne organistiche Italiane ( Organalia, Antichi Organi Patrimonio d’Europa, Festival Organi Storici del Vicentino). Ha collaborato come Maestro Accompagnatore alle Masterclasses di Natale de Carolis, Giovanna Canetti, Luciana Serra e Bernadette Manca di Nissa, Julius Kalmar, Eros Sabbatani. Ha inciso diversi CD tra cui uno con il Trombettista Gabriele Cassone di musiche dell’ 800 eseguite con strumenti originali, uno dedicato a Bottesini, in duo con Ermanno Ferrari , primo contrabbasso dell’ “Orchestra Radio Svizzera Italiana” ed uno su 3 fortepiani storici dell’ “Accademia Bartolomeo Cristofori” di Firenze, contenente prime incisioni di brani di C. Ph. E. Bach e di Joh. Chr. Bach. Pianista di grande sensibilità e temperamento, si è esibito in numerosi concerti in tutta Europa e Stati Uniti. Come cembalista si è esibito ne “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi nelle più importanti città Spagnole (Barcellona Palau de la Musica, Madrid Auditorium Nacional de la Musica,…), Francesi (Montpellier, Teatro Le Corum,…) ed Italiane (Genova Teatro Carlo Felice, Pesaro Teatro Rossini,..). Nell'anno 2000 ha ricevuto una borsa di studio dell' “Oberlin College Conservatory of Music” (Ohio USA), divenendo inoltre assistente per più stagioni ai corsi di perfezionamento "Oberlin at Casalmaggiore", al fianco del M° Mario delli Ponti. Nel 2013 ha tenuto la sua terza tournée negli USA durante la quale si è esibito sul grande organo Ruffatti 1971 della St. Mary Cathedral in San Francisco. Di lui la critica ha scritto: “tecnica di una brillantezza notevole” a cui si unisce la “maturità del suo stile pianistico” (Tölzer Kurier-Germania), “qualità sonora di un Beethoven eseguito con uno spirito che sottolinea il suo temperamento mediterraneo” (Le Républicain Lorrain-Francia), “l'alto pathos emotivo trasmesso attraverso i sottili contrasti dinamici, le superbe fluttuazioni di tempo ed un uso competente del pedale.” (Los Angeles Times-USA). Dal 2003 è Maestro Accompagnatore ufficiale del concorso per ottoni "Città di Porcia" (membro FMCIM). Parallelamente all’attività concertistica, si dedica alla ricerca, al restauro e alla collezione di strumenti storici a tastiera altrimenti destinati a scomparire.

 

 

Concerto del 1 Maggio

Ore 19

 

 Il Dom Bedos in festa
(concerti del Decennale)

PARTE PRIMA - L'EPOCA CLASSICA


Jean-Sebastien BACH (1685-1750)
Toccata e Fuga in re minore - BWV 565

Jean-Baptiste LULLY (1632-1687)
Preludio per la notte *

Jean-Baptiste LULLY (1632-1687)
Ritornello di Iris (La grotte de Versailles, LWV 39) *

Jean-Philippe RAMEAU (1683-1764)
Danza dei selvaggi, Les Indes galantes *

Georg Friedrich HAENDEL (1685-1759)
Aria : Ombra mai fù (dall'opera Serse - HWV40) *

Claude BALBASTRE (1724-1799)
Quando Gesù è nato a Natale (Prima Suite di Natale)
* in occasione della registrazione di un disco di musica natalizia sull'organo di Rieti questa settimana.
 

PARTE SECONDA - I NOSTRI TEMPI

Ennio MORRICONE (nato nel 1928)
Film a tema Cinema Paradiso *

Ennio MORRICONE (nato nel 1928)
Gabriel's Oboe (estratto dal film Mission) *

Nicola PIOVANI (nato nel 1946)
La Vita è Bella *

Anonimo italiano
Tarantella tradizionale *


[* Adattamento per organo : F. Deschamps]

 

In occasione dell'incisione di un suo disco dedicato alle armonie classiche francesi, Frederic Deschamps ha offerto un concerto d'organo alla cittadinanza. Il programma del musicista francese è al solito estremamente brillante. Le sue trascrizioni sia classiche e moderne brillano per la ritmica e per il sopraffino utilizzo dello strumento classico, per il quale il musicista ha richiesto la pedaliera classica a leggio originale. La simbiosi di questo artista con lo strumento meccanico è ai massimi livelli, offrendo volumi di suono ed effetti raramente uditi in San Domenco cosi' come l'uso dei registri, per il quale Deschamps non necessita di alcun aiuto: imposta effetti simili ad un graduatore, spingendo lo strumento verso i limiti. Assolutamente spettacolare e di facile ascolto, soddisfa il pubblico non esperto d'organo.


 

 

 FREDERIC DESCHAMPS
Organiste titulaire des grandes orgues historiques de la cathédrale Sainte-Cécile
et du grand orgue de la collégiale Saint-Salvi - Albi (France)

 
 

 

 

 

Giovedi' 21 MArzo a partire

dalle ore 15


BUON COMPLEANNO 2019,
JOHANN SEBASTIAN BACH!

Basilica di San Domenico, ore 19 , giovedì 21 marzo 2019, a partire dalle ore 15.

Riproponiamo la formula della "Maratona Musicale" per il compleanno di Johann Sebastian Bach, aperta a tutti i musicisti che vogliano omaggiare il grande compositore con una propria o piu' esecuzioni di brani dell'autore o a tema. L'iingresso è libero.

Come tradizione, quest'anno abbiamo  festeggiato tra amici il compleanno dell'immenso musicista tedesco, che ha scritto praticamente per tutti gli strumenti conosciuti alla sua epoca, compresa la voce umana. Maggiormente noto al grande pubblico come abile organista, Bach è conosciuto universalmente e i suoi temi musicali sono attuali e a tutt'oggi si ascoltano frequentemente nel mondo reale. Il 334° compleanno viene celebrato con la consueta  formula consueta della "maratona musicale" , ovvero ogni musicista che voglia partecipare potrà suonare un brano di Johann S. Bach o un brano in stile all'organo Dom Bedos in San Domenico in Rieti. Ci siamo ritrovati per un pomeriggio di musica con vecchi amici di questo strumento, ricordando i bei tempi di Don Luigi Bardotti.  Tutti a suonare sul grande strumento di Barthelemy Formentelli, su progetto quasi coevo di Bach. L'organo di Rieti si adatta benissimo alla maggioranza del repertorio Bachiano, come ampiamente dimostrato dagli innumerevoli concerti nei quali abbiamo ascoltato un ampio arco del suo repertorio, dallo spumeggiante e giovanile Preludio e Fuga in Re Maggiore (F. Colamarino, Reate Festival) fino al Gross Mogul in Do Maggiore, eseguito dalla giovanissima Ilaria Centorrino in Dicembre 2018.

Incontro musicale a temi liberi: per adesioni contattare il conservatore Filippo Tigli, filippo.tigli@libero.it

alcuni momenti del pomeriggio deidicato a Bach: gli amici Francesco Colamarino Fabio Ludovici, ed altri si sono alteranti allo strumento, fino a quando i bisogni terreni dell'appetito hanno avuto la meglio! La Birra, in omaggio alla tradizione tedesca  ha concluso la bella serata.

 

 

 


EVENTI 2017-2018  
EVENTI 2016    EVENTI 2015  
EVENTI 2014    EVENTI 2013 
EVENTI 2012     EVENTI 2011  
EVENTI 2010     EVENTI 2009   
EVENTI 2006 - 2007 -2008

Torna all'Home Page